Storia

Posto all’ingresso della Val Tidone nella pianura padana in provincia di Piacenza, centro agricolo, artigianale e industriale che dista 22 km dal capoluogo. Borgonovo Val Tidone conta quasi 8.000 abitanti, ha una superficie di 51,7 kmq e una altitudine di 114 metri. Le frazioni del paese sono: Agazzino, Bilegno, Breno, Castelnovo, Corano, Fabbiano e Mottaziana.

Fondato nel 1196 dai consoli di Piacenza dove sorgeva un villaggio chiamato “Casarnello”, affinché difendesse il territorio piacentino dalle scorrerie dei pavesi. Il borgo era fortificato con mura circondate da una profonda fossa che in tempo di guerra veniva riempita d’acqua. La fortificazione correva dove oggi sorge il viale alberato. Dopo appena tre anni Borgonovo fu messo a ferro e fuoco dalle milizie pavesi e in parte distrutto. Ricostruito dai consoli piacentini che eressero anche nella zona nord a difesa del territorio un castello, che fu da subito chiamato “La Rocca”. FACTA EST IN ARCEM “sorse come fortezza inespugnabile” è la scritta che compare sopra l’ingresso che porta nel cortile della Rocca e sullo stemma del Comune di Borgonovo Val Tidone

I commenti sono chiusi